Shred-it, una compagnia per la distruzione di documenti confidenziali, ha condotto uno studio che svelerebbe come le piccole aziende americane affrontano il problema della protezione dei dati sensibili.

I risultati sono allarmanti: circa il 69% dei proprietari non crede, o non è consapevole, che sia possibile perdere dati o addirittura esserne derubati. Questo atteggiamento passivo rende le aziende vulnerabili e soggette a potenziali danni economici e di conseguenza, alla credibilità del brand.

Questo falso senso di sicurezza è confermato dai dati statistici pervenuti dagli studi Shred-it:

  • Il 40% delle aziende non ha protocolli che regolino la protezione dei dati sensibili.

  • Più di 1/3 delle aziende non addestra lo staff sulle procedure per la sicurezza informatica.

  • Il 48% delle aziende non possiede un management della sicurezza dei dati.

  • Solo il 18% vorrebbe che vengano varate nuove leggi a garanzia della privacy dei dati, infliggendo pesanti sanzioni a chi minaccia la sicurezza di un’azienda, così da scoraggiare i malintenzionati.

Mike Skidmore, funzionario per la Privacy e Sicurezza di Shred-it ha dichiarato:

“Abbiamo visto un consistente aumento di piccole aziende sprovviste di protocolli per la protezione dei dati sensibili. Un primo step sarà quello di consapevolizzare sulle politiche e procedure per la stessa. Le organizzazioni affrontano tanti rischi, ma salvaguardare i dati sensibili può evitare potenziali danni finanziari e alla reputazione.”

Attualmente, le aziende operano in filiere sempre più grandi, fornendo servizi a venditori e condividendo informazioni per facilitare le transazioni. Questo è causa di un inevitabile aumento dei rischi legati alla sicurezza dei dati, che dovrebbe essere compensato da aumento degli standard di sicurezza informatica. Le aziende devono rivalutare i rischi connessi a queste pratiche: chi garantisce che i partner implementino un’ adeguata protezione dei dati sensibili?

Quello di cui si necessita è una politica di vasta portata, che riguarda fornitori e partner, così che i dati degli utenti siano protetti.

Le aziende stanno cercando di attivare politiche e processi per migliorare la protezione dei dati sensibili. Professionisti nel settore possono aiutare le aziende nella tutela delle reti aziendali e applicazioni web. In Italia, Easy Audit è la scelta migliore per valutare le vulnerabilità del vostro portale, area riservata, sito web o applicazione. Il tutto a costi contenuti e con una garanzia per i vostri clienti, grazie alla certificazione Easy Audit Checked!

Related posts