Disponibile online il nuovo White Paper Pirata informatico, ma quanto mi costi? 

C’è chi pensa che i pirati informatici tutto sommato siano solo dei burloni del web, un piccolo fastidio come le mail di spam o le connessioni lente. Qualche dato potrà farvi cambiare idea: negli Usa le aziende destinano il 5% del proprio budget informatico proprio all’Information Security. Troppo?

Non si direbbe, pensate che il costo medio per ogni documento violato è stato fino al 2010 pari a 200$. Da allora il dato ha iniziato a scendere, ma non per tutti: 194$ di media, ma per chi si era dotato di un piano di sicurezza la riduzione è stata di oltre il 20% (160$).

Costi palesi e costi occulti

È tipico dell’animo umano sopravvalutare i costi immediati, i soldi da “sganciare” subito, trascurando i costi-opportunità, le occasioni di guadagno futuro perse.

Il caso della sicurezza informatica non fa eccezione: non si tratta solo del ripristino del sito. A costare veramente sono i soldi che il titolare non vedrà mai, magari difficili da quantificare, ma non per questo meno pesanti per il bilancio dell’azienda:

Costo opportunità: il mercato è spietato, e il web ancora di più. Se chi trova un negozio chiuso tende a tornare magari il giorno dopo, chi trova un sito “chiuso” dopo dieci secondi è già da un’altra parte, salutando magari per sempre la vostra pagina.

Costo d’immagine: In-Bound Marketing, SEO Optimization, Trust-Based marketing, avete tollerato l’insopportabile inglese della comunicazione via web per costruirvi un’immagine di affidabilità e serietà verso il cliente, spendendo tempo e denaro. Bene, un sito fuori uso può distruggere il vostro sforzo in un pomeriggio.

Costi legali: un’azienda spesso tratta dati riservati o è responsabile per la buona riuscita del lavoro altrui. A meno che non siate avvocati però non vi farà piacere conoscere l’ultima moda dall’America: denunciare l’azienda che ha subito un attacco informatico per aver “permesso” agli attaccanti di accedere ai propri dati.

Probabilmente hai già pensato ai costi diretti, in termini di ripristino dell’operatività, che un attacco informatico potrebbe causarti. Ma sei sicuro di averne quantificato i costi “occulti”? I mancati guadagni, quei costi che non si vedono subito ma a fine anno pesano di più?

Related posts