Disponibile online il nuovo White Paper I cinque errori da non commettere , i cinque errori capitali da evitare in una PMI per implementare misure efficienti di sicurezza informatica:

Spendere migliaia di euro per sistemi antifurto, rilevatori di fumo e telecamere è nella norma, ma in pochi si preoccupano di proteggere i loro siti web e le loro aziende da attacchi esterni. Con il crescente numero di hacker attivi in rete è bene sapere quali errori evitare, per la sicurezza del vostro business; di seguito una lista di 5 errori basilari da non fare.
  1. PENSARE DI ESSERE TROPPO PICCOLI
    Molte PMI pensano di essere immuni agli attacchi informatici perchè ritengono che le loro aziende siano troppo piccole per poter essere prese di mira. Non tutti sanno che circa il 40% degli attacchi sono rivolti alle PMI mentre solo il 28% colpiscono le imprese di grandi dimensioni.
  2. USARE PASSWORD DEBOLI O DI DEFAULT
    Usare un solo livello di protezione senza autenticazione a più fattori (qualcosa che si ha e qualcosa che si conosce) ed inserire password deboli (come “1234” o “p4ssw0rd”) sono un invito a nozze per gli hackers. Spesso le password sono l’unico vero ostacolo che separa gli attaccanti dai vostri dati sensibili.
  3. ESPORRE VULNERABILITÀ
    SQL Injection e XSS sono vulnerabilità comuni nelle applicazioni web che permettono attacchi devastanti, in particolare per le PMI. Se non hai un addetto alla sicurezza e vuoi la serenità che solo una verifica esterna ti può dare, rivolgiti ad un team che offra servizi professionali di sicurezza.
  4. NON EDUCARE L’UTENZA
    Evitate di usare servizi di posta elettorinica non sicuri ed in chiaro o di usare reti non affidabili, le vostre credenziali sono facilmente intercettabili. Informate adeguatamente i vostri dipendenti sui pericoli e le minacce a cui possono andare incontro. Prevenire è meglio che curare.
  5. NON AGGIORNARE I SISTEMI
    Ricordatevi di aggiornare applicazioni e sistemi. Ogni giorno vengono scoperte centinaia di vulnerabilità ed utilizzare software aggiornato riduce il rischio di venire attaccati con tecniche conosciute.

Pensi che la tua impresa sia sicura?

I tuoi fornitori non si curano della tua sicurezza, devi interessartene tu.

Chiama dei professionisti che non abbiano conflitti di interessi e che ti aiutino a proteggere la tua impresa.

www.easyaudit.it

EasyAudit simula un attaccante esterno e ti permette di capire qual’è il tuo livello di sicurezza, aiutandoti ad individuare le falle
e a porvi rimedio.

Related posts